mercoledì 9 novembre 2011

Post (scriptum)

Ah una precisazione, cari amici...
E' curioso vedere come tutta questa gente, in tutto l'arco parlamentare, parli di tempestività ora che la situazione è precipitata e il livello di merda si avvicina alle bocche...

Sono MESI che ci avvertono di alcune cose. Ma no! "Noi stiamo benissimo", "La crisi è finita" e bla bla bla. E intanto me lo meno, perchè da quando me lo meno in Italia non è mai, in nessun caso, successo nulla di catastrofico. Tutti i dipendenti e tutti i beati ascoltatori dei quattro tg governativi (sapete quali sono... Studio Aperto non è un tg ma "un cioccolato per passione" dal 1903) cadranno dal pero o daranno la colpa alle opposizioni.

I leghisti alle prossime elezioni non dovrebbero entrare nemmeno in Parlamento.

Ultima cosa, la ripeto un'ultima volta: io NON VOGLIO VOTARE! Sbrigatevela voi che siete lassù, assisi nelle vostre vite di privilegi e puttane. Il popolo italiano non ha l'intelligenza nè la responsabilità sufficienti a sopportare un voto ORA.

Abramo continua a non rispondermi. E la fine è vicina.

1 commento:

  1. E poi...siamo sicuri di voler votare con QUESTA legge elettorale?

    RispondiElimina