sabato 22 dicembre 2012

Lavoro e vita in costa azzurra

Dopo il post che avevo scritto qualche mese fa e che descriveva a grandi linee la prospettiva di un lavoro oltreconfine francese ai neolaureati genovesi (e non solo), entro un po' più nel dettaglio di alcune piccolezze che possono rivelarsi importanti nel momento in cui uno si trovi a scegliere tra una proposta italiana e una nella Francia del sud.. Faccio presente che sono un neofita anch'io in Francia e molte delle cose le sto scoprendo a poco a poco quindi passatemi eventuali dimenticanze o imprecisioni..

Partiamo dalla cosa più importante: i soldi. Avevo scritto che in generale qui gli stipendi sono più alti rispetto all'Italia (ed effettivamente è così) ma bisogna stare attenti ad alcune piccole differenze che esistono tra i due paesi per ciò che riguarda il regime fiscale. In generale, un contratto di prima assunzione in un'azienda IT di questa zona ha un lordo non di poco superiore ai trenta mila euro annui a cui poi si aggiungono alcuni bonus tipo rimborso spesa giornaliero che possono variare tra i 5 e i 15 euro al giorno. Una prima differenza con l'Italia è nel concetto di "netto": infatti, a parità di lordo, in Francia la cifra che vi viene accreditata ogni mese sul conto è più alta di quella che vi darebbero nel nostro paese. In altre parole, in Francia, dal lordo viene mensilmente  sottratta una parte minore in tasse rispetto a quanto accade in Italia. C'è un però, e qui sta il punto: mentre in Italia, per ciò che riguarda un lavoratore dipendente, il netto è il netto e non ci sono ulteriori prelievi legati al reddito, in Francia, invece, un 23% del lordo viene prelevato dalla busta mese per mese mentre circa un 8% (percentuale che aumenta all'aumentare del reddito) deve essere conguagliato, una volta l'anno, dal contribuente allo Stato in occasione della dichiarazione dei redditi (in pratica, ogni anno vi parte un po' meno di una mensilità "netta"). Attenti, quindi, a non farvi abbindolare da netti alti che però giocano sulla differenza che c'è nel concetto di netto tra Francia e Italia: prendete il lordo che vi propongono, sottraetene circa un trenta per cento (a meno che il vostro lordo non superi i 40 milla e in tal caso fate il calcolo per esempio qui) e confrontate il netto vero e proprio con quello che avreste in Italia! 

Capitolo casa. Come avevo forse già scritto, il costo di un affitto qui è paragonabile a quello che vi trovereste a pagare in una grande città italiana: si possono trovare monolocali tra i 450 e i 700 euro al mese (a seconda della zona, della vista, eccetera) mentre una camera singola in appartamento condiviso può costare tra i 300 e i 450 euro al mese. Anche qui, se si viene dall'italia, c'è qualcosa in più da considerare: in Francia esiste una tassa di abitazione che deve essere pagata da chi abita nella casa, sia che questo sia proprietario sia che sia inquilino.. E' calcolata in base alla metratura e in base alla zona ed è stimabile più o meno pari al costo di una mensilità di affitto o qualcosa di meno. Nel caso uno sia proprietario della casa in cui vive, beh, si dovrà pagare sia la tassa di abitazione sia la tassa di proprietà (che e' in generale più alta). In più, in Francia è obbligatorio farsi un'assicurazione contro gli incidenti domestici (rottura tubature, o cose così) che va a costare un'altra decina di euro al mese. L'equivalente della tassa sulla spazzatura che abbiamo noi in Italia è compresa nella tassa di abitazione.

Un sacco di costi in più quindi, ma a stare in Francia c'è pure qualche vantaggio: niente bollo sull'auto, benzina meno cara perchè con meno accise, per esempio. Nella zona di Sophia Antipolis, bus economici (20 euro al mese) o addirittura gratuiti per andare al lavoro (anche se non funzionano gran che bene!). E poi 35 ore settimanali (nel caso vi assumano con contratto a 37,5 ore, le 2,5 ore a settimana lavorate in più vengono accumulate mese per mese per andare a costituire giorni di ferie). 

Vita di tutti i giorni in costa azzurra: i prezzi nei supermercati mi sembrano più o meno in linea con quelli italiani anche se ci sono differenze sostanziali su alcuni prodotti (yogurt e cereali incredibilmente economici, verdura e frutta cara, eccetera). Una birra in un pub in costa azzurra può costarvi davvero cara se non state attenti a scegliere il posto, però è chiaro, essendo località turistiche, un bar sul lungo mare può avere prezzi doppi rispetto ad uno più all'interno. Contratti ADSL tra i venti e i trenta euro al mese come per abbonamenti per telefoni cellulari tutto compreso (anche se esistono rare e piacevoli eccezioni come Free che propone 120 minuti di chiamate e sms illimitati per 2 euro al mese!). 

Chiudo segnalando un sito (glassdoor) che raccoglie recensioni di aziende di tutto il mondo fatte anonimamente e spontaneamente da attuali o ex impiegati. Può essere un buon aiuto perchè se siete fortunati può fornire info su stipendi, criteri di assunzione, prospettive e qualità dell'atmosfera e del lavoro all'interno dell'azienda! 

...Buona fortuna!

10 commenti:

  1. Rettifico quanto scritto sulla tassa della spazzatura: ho pagato 29 euro questo mese, quindi non e' compresa nella tassa d'abitazione..

    (D'altra parte Berlusconi l'altra sera da Santoro diceva che con l'imu l'italia e' arrivata al secondo posto in europa per pressione fiscale sulla casa dopo la francia!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami... hai idea di quanto paghi Amadeus un ingegnere neoassunto?

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Ciao Emanuela, Amadeus credo paghi un neolaureato sui 37-38 mila/anno, piu' o meno, poi dipende da come uno sa trattare.. Le aziende di consulenza che ruotano intorno ad Amadeus invece stanno un po' sotto questo livello (tra i 33 e i 35 mila/anno). Se hai un po' di esperienza te la devi saper vendere: col fatto che arriviamo dall'Italia sanno che siamo sottopagati quindi spesso inizialmente propongono a tutti contratti "da neoassunto" ma se invece tratti riesci a portare un po' su l'offerta.. Per esempio, amici che hanno saputo un minimo trattare e che avevano sui tre anni di esperienza prendono sui 40, 42 mila/anno come consulenti..

    RispondiElimina
  4. Scusa contratti "da neolaureato"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Disturbo ancora.... ma dovendo andare a lavorare da Amadeus, conviene vivere a Sophia Antipolis o optare per qualche città lì vicino?

      Elimina
    2. No ma non disturbi! Allora: Sophia Antipolis non e' una vera citta' ma un'area a meta' tra tre comuni dove si sono installate parecchie aziende. Ci sono tre possibilita' per prendere casa:

      - Molto vicino a Sophia Antipolis: zona Garbejare o Saint Philippe. Qui sei vicinissima a lavoro (conta che alla mattina c'e' molto traffico quindi salveresti un bel po' di tempo) ma molto lontana da tutto il resto. Avresti magari alla portata supermercati e magari piscina o palestra se vuoi fare sport ma non una citta' vera e propria dove poter fare due passi. E saresti lontana dal mare e un po' isolata dal resto del mondo.

      - Antibes, Juan les Pins o Gulfe Juan: qui sei a una decina di km di distanza da Sophia (circa 30 min di bus/auto contando il traffico). Tutte e tre sono connesse tramite bus a Sophia, in particolare Antibes e' molto ben connessa. Sei vicino al mare e la maggior parte della gente che conoscerai vive qui, quindi per fare qualcosa la sera e' ottimo. Come cittadine sono carine ma un po' morte d'inverno (ma, dicono, molto vive d'estate). (Io vivo a JLP).

      - Nizza: molto ben connessa tramite bus e a circa 50 minuti di macchina/bus da Sophia contando il traffico. Puo' essere una buona soluzione se ti piace vivere in citta' un po' piu' grandi. Parecchia gente vive la'.

      Se dovessi consigliare qualcosa alla cieca io direi Antibes, pero' devi vedere te in base a cosa preferisci e a come pensi di muoverti in Francia (cioe' macchina/scooter o bus).. Cmq se hai altri dubbi non farti problemi a scrivere!

      Elimina
    3. senti ma quali sono i prezzi per un monolocale??? O c'è qualche altra soluzione tipo residence o altro?

      Elimina
  5. Come ho scritto nel post, tra i 450 e i 700 circa a seconda di posto, metratura, arredamento, ecc.. Io pago 600 a jlp per 30 mq: so che golfe juan e'un po' meno caro ma peggio connesso.. Cmq a parita'di condizioni risparmi sui 50 euro, non molto di piu'.. Residence ce n'é ma non so darti indicazioni precise..

    Se uno ha la macchina puo' considerare di vivere anche nei paesi piu' all'interno tipo Valbonne o Biot che dovrebbero costare meno ma di cui non so gran che..

    RispondiElimina